Un mio assistito mi ha rivelato di aver commesso un reato. Sono obbligato a riferirlo alle autorità?

No, è tenuto al segreto, in virtù di quanto stabilito dal secondo comma dell'art. 365 Codice penale. Unica deroga a tale previsione sussiste nel caso in cui sia necessario evitare gravi danni alla persona dello stesso assistito o di terzi.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy