Il requisito delle 300 ore di esperienza clinica nell’ambito dei DSA può essere maturato anche da uno psicologo che abbia lavorato soltanto presso il proprio studio, rilasciando comunque diagnosi di DSA?

Sì, in tal caso, non potendo disporre di un’attestazione, l’interessato dovrà sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 46 e 47 Dpr. 445/2000) con cui dovrà autocertificare, sotto la propria responsabilità, anche penale, l’esperienza maturata. Si ricorda che la Asl ha facoltà, in fase attività accertatoria, di verificare l’autenticità delle dichiarazioni rese, anche richiedendo ad esempio copie di fatture dimostrative.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy