Video protetto

“Non è smart questo working!”

Il lavoro agile nel rispetto del benessere lavorativo

Quando l’intelligenza organizzativa incontra/scontra il lavoro a distanza accadono anche situazioni paradossali.

Gestire i lavoratori a distanza non è esattamente uguale a gestirli in presenza. Va ripensata la comunicazione interna, la cura delle relazioni, l’assegnazione dei carichi e la valutazione delle performance.

Dopo un anno e mezzo di pandemia è possibile fermarsi per riflettere su ciò che abbiamo imparato, per migliorare il benessere organizzativo e non perpetuare in una modalità di lavoro inadeguata alle nuove esigenze e risorse. Ne abbiamo iniziato a parlare assieme, tra colleghi psicologi ed ospiti interessati, il 9 settembre nel webinar organizzato dal Gruppo Tematico “Smart Working e Benessere“.
 
Relatori
Claudia Messeri, Gian Marco Pinna, Ida Sirolli, Antonello Buccellato, Maurizio Tancioni

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy