Parole che “curano” parole che “feriscono”

Cosa dire o non dire a chi soffre di un disturbo alimentare

I ragazzi e le ragazze che soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione presentano una caratteristica unica nell’ambito delle malattie mentali: la bassa, se non nulla, motivazione al trattamento.
Imprigionati nella trappola della vergogna e della negazione del problema non chiedono aiuto;  spesso la richiesta arriva dalla famiglia, immersa in un dolore quotidiano e nel dilemma di cosa “dire” o “non dire” per aiutare, per indirizzare e motivare alla “cura” o, al contrario, per non ferire o peggiorare le cose.

Il webinar ha rappresentato un momento di incontro/confronto con e tra professionisti – psicologi, medici, nutrizionisti, insegnanti –  e i familiari e con tutte quelle figure che incontrano gli adolescenti, per meglio comprendere “cosa fare e cosa dire”, come rispondere e cosa chiedere  quando si incontra una persona che soffre di un disturbo alimentare.

Relatore
Umberto Nizzoli, Paola Medde

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy