Nuovi termini per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria

Il MEF rinvia al 2024 l’entrata in vigore della trasmissione mensile delle spese e introduce nuovi termini per l’anno 2023

A partire da quest’anno sarebbe dovuto entrare in vigore l’obbligo, a valere anche per gli psicologi, di trasmettere mensilmente al Sistema Tessera Sanitaria le spese sostenute dai propri pazienti (entro il 28 febbraio 2023, dunque, le spese di gennaio 2023, entro il 31 marzo 2023 quelle di febbraio 2023, e così via).

Con Decreto del 27 dicembre 2022, tuttavia, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha nuovamente riformato i termini dell’adempimento normativo, stabilendo una nuova disciplina transitoria per l’anno 2023 e rinviando al 2024 l’entrata in vigore dell’obbligo di trasmissione mensile.

In sintesi, i nuovi termini per la trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria delle spese sostenute dai propri pazienti sono i seguenti:

  • entro il 31 gennaio 2023 devono essere trasmesse le spese sostenute nel secondo semestre dell'anno 2022;
  • entro il 30 settembre 2023 devono essere trasmesse le spese sostenute nel primo semestre 2023;
  • entro il 31 gennaio 2024 devono essere trasmesse le spese sostenute nel secondo semestre 2023.

Stando alle nuove disposizioni, soltanto a partire dal 1° gennaio 2024 la trasmissione delle spese dovrà avvenire con cadenza mensile, cioè entro la fine del mese successivo alla data del documento fiscale: entro il 28 febbraio 2024, dunque, le spese di gennaio 2024, entro il 31 marzo 2024 quelle di febbraio 2024, e così via.


Decreto 27 dicembre 2022. Proroga dei termini di trasmissione al Sistema tessera sanitaria dei dati delle spese sanitarie per l'anno 2023

Leggi: Sistema Tessera Sanitaria. Che cos'è e come funziona

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy