Bonus psicologo nel Decreto Milleproroghe

Atteso il decreto: fino a 600 euro di importo, in base all'ISEE del richiedente

Dopo essere stato inizialmente escluso dalla Legge Finanziaria 2022, il “Bonus Psicologo” è stato formalmente inserito tra gli interventi dello Stato per la tutela della salute mentale dei cittadini, grazie a un emendamento apportato in sede di conversione in Legge del Decreto Milleproroghe (Legge n. 15/2022). Come si legge dall’emendamento, la misura di sostegno è stata prevista in considerazione delle accresciute condizioni di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica causate dalla pandemia e dalla correlata crisi socio-economica.

Lo stanziamento complessivo  per il bonus psicologo è pari a 10 milioni di euro, a cui si sommano ulteriori 10 milioni previsti per potenziare i servizi di salute mentale. 

Il contributo economico del bonus è pari ad un massimo di 600 euro a persona, che potranno essere utilizzati per un incontri di psicoterapia presso professionisti iscritti all’Albo degli Psicologi e in possesso dell’annotazione come psicoterapeuta.

Ai fini del calcolo del contributo spettante, sarà rilevante l’ISEE: il contributo potrà essere cioè richiesto se il proprio ISEE è inferiore a € 50.000.

Per la presentazione della domanda e per il calcolo dell’importo e sui requisiti occorrerà ora attendere un apposito decreto attuativo da parte del Ministro della salute, che verrà adottato di concerto con il Ministro dell’Economia.

Si tratta di una misura che si aggiunge al poderoso piano di interventi che la Regione Lazio ha annunciato di attuare nelle prossime settimane in collaborazione con l’Ordine degli Psicologi del Lazio (clicca qui per saperne di più).

Come di consueto, ulteriori aggiornamenti sul tema saranno forniti non appena disponibili attraverso le pagine di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy