La Salute Perinatale: una prospettiva multidisciplinare

Una riflessione condivisa sulla multidisciplinarietà quale risorsa per la promozione della salute perinatale

Nel corso del convegno si è avviata una riflessione condivisa sulla multidisciplinarietà quale risorsa per la promozione della salute perinatale. L’ambito della salute perinatale coinvolge trasversalmente diverse figure professionali la cui competenze possono coordinarsi e operare in sinergia nell’ottica della medicina territoriale e dell’offerta attiva.

Si è discusso sui bisogni, proposte e prospettive nell’ottica della costruzione di una rete multidisciplinare territoriale quale fondamentale, utile e vantaggioso strumento per i cittadini, operatori, società e istituzioni.

L’evento ha visto la partecipazione di numerosi attori istituzionali, decisori pubblici, docenti e direttori didattici.

Sono intervenuti al convegno

Paola Mancini, Consigliera Ordine Psicologi del Lazio
Marta Bonafoni, Consigliera, Regione Lazio
Renata Tambelli, Direttrice del Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica, Università Sapienza di Roma
Serena Donati, Ricercatrice, reparto Salute della donna e dell’età evolutiva, Cnesps – Iss
Pina Adorno, Presidente Consulta dei Consultori
Mirta Mattina, Coordinatrice gruppo Perinatalità Ordine Psicologi del Lazio
Patrizia Proietti, Vicepresidente Collegio Ostetriche Provincia di Roma
Maria Marcelli, Assistente Sociale consultorio familiare
Franco De Luca, Pediatra ASL Roma F e Renato Lucchini, Neonatologo Ospedale Umberto I
Martina Carabetta, IBCLC
Manuela Caruselli e Antonella Sagone, psicologhe gruppo di progetto Perinatalità Ordine Psicologi Lazio
Alessandra Bortolotti, psicologa, Presidente Movimento Italiano Psicologia Perinatale
Elisa Chapin, Responsabile “Insieme per l’allattamento” Comitato Italiano per l’UNICEF e Mario Ferraro, Pediatra Comitato UNICEF Roma
Laura Michieli, consulente alla pari referente ASL RMB 7° presso UNICEF – BFCI
Adriana Bruno, ASL Roma D

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy