Quota di iscrizione all'Albo

La quota di iscrizione all'Albo deve essere versata entro il termine del 31 marzo di ogni anno. Quali sono le modalità

L'importo della quota di iscrizione all'Albo viene definito annualmente dal Consiglio dell'Ordine degli Psicologi del Lazio, all'interno di un range individuato dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi.

Il termine per il versamento del contributo annuale è fissato per Regolamento al 31 marzo di ogni anno.

Sì, l’Ordine intende sostenere e promuovere l’avvio della professione dei giovani psicologi. Al momento della prima iscrizione e per le due annualità successive è richiesto il versamento della metà della quota di iscrizione all’Albo previsto per l’anno di riferimento.

Purtroppo non è prevista una riduzione della quota di iscrizione nel caso di collocamento in quiescenza o di mancato esercizio della professione.

È possibile pagare la quota di iscrizione all'Albo degli Psicologi del Lazio esclusivamente utilizzando l'apposito avviso PagoPA che l'Ordine invia per e-mail entro il mese di febbraio di ogni anno e che è disponibile anche all'interno della propria Area riservata sul sito web dell'Ordine.

L’avviso PagoPA può essere pagato attraverso diverse modalità:

  • Online, cliccando qui e inserendo il codice avviso senza spazi.
  • Telematicamente, collegandosi al sito della propria Banca o utilizzando le sue APP ma anche attraverso un qualsiasi Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP).
  • Recandosi fisicamente in Banca, presso gli Uffici Postali, in Ricevitoria, dal Tabaccaio, al Bancomat, al Supermercato ed esibendo l’avviso ricevuto.

Tra gli altri vantaggi, questa modalità consente l'automatico aggiornamento della propria posizione entro alcuni giorni dalla data del versamento. Non è dunque necessario informare l'Ordine dell'avvenuto versamento.

Nei casi di versamento oltre il termine di scadenza, il Regolamento per la riscossione dei contributi annuali di iscrizione all’Ordine degli Psicologi del Lazio prevede l'applicazione di una maggiorazione di € 15,00 sull'importo originario della quota. 

Per mettersi in regola è possibile utilizzare lo stesso avviso di pagamento PagoPA originario. Il calcolo della maggiorazione avverrà in automatico all'atto del pagamento.

No, perché al momento dell'iscrizione all'Albo si è già provveduto al pagamento della quota di iscrizione annuale. Si riceverà pertanto l'avviso di pagamento PagoPA a partire dall'anno successivo a quello in cui l'iscrizione è avvenuta.

Nel caso ci si trovasse all'estero, è possibile versare la quota di iscrizione all'Albo online, attraverso una delle seguenti modalità:

  • Online, cliccando qui e inserendo il codice avviso senza spazi.Telematicamente, collegandosi al sito della propria Banca o utilizzando le sue APP ma anche attraverso un qualsiasi Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP).

No, la quota di iscrizione all’Albo può essere versata esclusivamente attraverso il Sistema di pagamento PagoPA. L’Ordine degli Psicologi del Lazio rientra infatti tra i soggetti pubblici tenuti per legge ad aderire alla piattaforma PagoPA e a dismettere tutti gli altri sistemi di pagamento in incasso, come il precedente bollettino MAV o il bonifico bancario o postale.

No, chiunque risulti iscritto all’Albo al 1° gennaio è obbligato al versamento della quota prevista per l’anno di riferimento, a prescindere dal concreto esercizio dell’attività.

No, il mancato pagamento della quota d’iscrizione all’Albo non determina la cancellazione dall’Albo ma una situazione di morosità, che non solleva dall’obbligo di pagamento e può determinare la sanzione disciplinare della sospensione dall’esercizio della professione se trascorrono due anni dal mancato pagamento.

Ai fini della dichiarazione dei redditi di norma è sufficiente conservare copia della ricevuta ottenuta a conclusione della transazione. Tuttavia, nel caso tale documento fosse stato smarrito, è possibile chiedere all’Ordine un’attestazione di pagamento.

Per farlo è necessario inviare una richiesta attraverso la pagina Contatti del sito web dell’Ordine (selezionando dal menu a tendina “Quota d’iscrizione all’Albo”) o scrivendo all’indirizzo urp.tesoreria@ordinepsicologilazio.it.

Sì, l’obbligo di pagare la quota d’iscrizione all’Albo matura al 1° gennaio di ogni anno, anche se si richiede la cancellazione nello stesso anno. Per non essere tenuti al pagamento della quota d’iscrizione per un certo anno, è necessario presentare domanda di cancellazione entro l’anno precedente.

Le disposizioni emanate dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi prevedono che il pagamento debba avvenire una sola volta e nei riguardi dell’Ordine al quale si risulti iscritti al 1° gennaio dell’anno di riferimento. Soltanto a partire dall’anno successivo a quello in cui l’iscrizione avviene occorrerà versare la quota al nuovo Ordine.

È possibile richiedere una verifica sulla regolarità nel pagamento di quote pregresse attraverso la pagina Contatti del sito web dell’Ordine (selezionando dal menu a tendina “Quota d’iscrizione all’Albo”) o scrivendo all’indirizzo urp.tesoreria@ordinepsicologilazio.it.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy