Bio-Neurofeedback

L'impiego delle sue metodologie per il trattamento del Trauma e dei Disturbi d'Ansia

Dopo aver beneficiato dei progressi della Psicologia Sperimentale e delle Scienze Cognitive oggi ci troviamo nella fase di maturazione del Bio-Neurofeedback (BNF) caratterizzata dalla convergenza di numerosi fattori fortemente significativi tra cui:

  • La nascita di una nuova prospettiva teorica più sistematica ed efficace che pone il BNF non più all’interno del limitato concetto di “autocontrollo comportamentale” bensì in quello di “autoregolazione complessa”.
  • I notevoli progressi tecnologici che hanno condotto a un uso molto più agevole e relativamente più economico delle procedure (miglioramento sensibile costi/benefici).
  • Il conseguente ampliamento applicativo del BNF, non più utilizzato soltanto come procedura di rilassamento, ma come metodologia di autoregolazione complessa e di ampliamento della consapevolezza «mentecorpo», anche integrata all’interno di un percorso di crescita personale, in ambito preventivo, psicoterapeutico e riabilitativo e del benessere.
  • L’aumento progressivo di pubblicazioni sulle riviste internazionali specializzate degli studi evidence based nei diversi campi di applicazione ha condotto a una maggiore fiducia negli sviluppi applicativi e a un crescente impiego delle procedure e a una necessità di ulteriori progettazioni sperimentali.
  • La caratteristica di non-invasività e assenza di effetti collaterali costituiscono un notevole punto di forza di queste procedure e ne consentono generalmente un ottimo livello di accettazione da parte di pazienti e di coloro che ne usufruiscono.
  • Un altro punto di forza è costituito dalla versatilità delle procedure che possono essere inserite in vari contesti di intervento (prevenzione, riabilitazione e terapia) nonché utilizzabili da professionisti con diversi orientamenti teorici e scientifici, fornendo una robusta base di scientificità agli interventi.
  • Infine, considerato la notevole presenza della tecnologia nel nostro contesto culturale, a differenza di altre metodologie, si rileva un ottimo livello medio di accettazione delle procedure da parte di utenti e pazienti. 

Il Webinar inizierà presentando i benefici e i vantaggi per la professione psicologica e psicoterapeutica dell’impiego delle metodologie di Bio-Neurofeedback.
In seguito, saranno esposti dei contributi che illustreranno le applicazioni dei protocolli evidence based di Bio-Neurofeedback per il trattamento integrato del Trauma e dei Disturbi D’Ansia, alcuni dei disturbi più diffusi in ambito clinico e psicoterapeutico.

Protagonisti

  • Francesca Di Lauro

    Psicologa psicoterapeuta, neuropsicologa, Libra Associazione Scientifica, Roma

  • Giuseppe Sacco

    Psicologo clinico, già docente di Psicologia, Università di Siena, docente Master 2 livello Università di Roma "La Sapienza", presidente di Libra Associazione Scientifica, Roma (www.psicolibra.it)

  • Daniela Giusti

    Psicologa psicoterapeuta, specialista Biofeedback, Libra Associazione Scientifica, Roma

Informazioni

  • L'evento verrà videoregistrato e sarà disponibile sul sito dell'Ordine.
  • E' previsto un attestato di partecipazione a coloro che avranno seguito l'evento per almeno il 70% della sua durata.
  • Destinatari dell'evento: iscritti.

Prenotazione

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy