“Pensavo fosse “Gruppo”, invece era un calesse.

Il gruppo non come mito ma come strumento…da usare!”

A partire dalle esperienze storiche di utilizzo in ambito psicologico del gruppo, dai gruppi di training ai gruppi psicoterapeutici, si svilupperà una riflessione che porterà a considerare il gruppo non come oggetto reificato ma come strumento metodologico. Strumento utilizzabile dallo psicologo per favorire uno sviluppo nella capacità, di un’organizzazione o di un individuo nei propri contesti, di riconoscere, decostruire e ricostruire codici di significazione della realtà al fine di sviluppare la propria capacità di individuare e raggiungere obiettivi.

In tal senso il “Gruppo” è uno strumento e un format di intervento estremamente versatile, ma allo stesso tempo poco conosciuto e utilizzato, sia dagli psicologi che dai possibili beneficiari, organizzazioni o individui. In particolare sarà analizzato l’utilizzo del “gruppo di supervisione” come format di intervento utilizzabile nei contesti organizzativi, nell’ambito delle professioni consulenziali, come anche per singoli individui.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy